Il matrimonio si stava avvicinando e le mie 4 amiche del cuore volevano organizzarmi una classica serata di addio al nubilato con uno spogliarellista super sexy etc.. etc... Io le ho chiesto di essere più originali perchè non avevo intenzione di ubriacarmi ne tantomeno infilare delle banconote nel perizoma di un uomo dentro ad un night a pochi giorni dal mio viaggio di nozze, così una delle 4 esclama, ci penso io tranquille!!

I preparativi del matrimonio vanno avanti per ancora un mesetto e mi ero quasi dimenticata della serata da fare con le amiche quando mi chiama Ludovica che aveva esclamato di pensarci lei e mi dice, ho prenotato per sabato sera, ti passo a prendere con le altre per le ore 21, dove andiamo? Le chiedo. Non ti preoccupare non ti portiamo in un Night.

Alle 21 mi suona al citofono, salgo in macchina con le altre, arriviamo nel centro commerciale della città con a fianco un cinema multisala, brava Ludovica un bel film romantico come piacciono a me, NO, ho prenotato una Secret Rooms per noi 4, mi risponde lei e mi spiega. Ci sono 3 stanze, con 3 ambienti diversi tra loro, all'ingresso ognuna di noi riceverà un enigma e la soluzione genererà sempre un codice numerico di 4 cifre da digitare nella tastiera messa a fianco di ogni porta, se il codice inserito sarà giusto, la luce rossa sopra la porta diventerà verde, uscirà in automatico un bigliettino con un altro enigma e si potrà accedere alla stanza successiva, sopra la porta oltre alla luce c'è un conta persone luminoso che indica quanti partecipanti non hanno ancora risolto l'enigma e che quindi sono ancora dentro la stanza, chi finisce il gioco per ultima paga per tutte, ci state?

Si certo rispondiamo in coro, ci avviciniamo all'ingresso del locale e dentro c'era un gruppo di ragazzi più o meno nostri coetanei che parlava animatamente con il responsabile, abbiamo appreso che purtroppo per un problema tecnico la sessione precedente del gioco non si era potuta svolgere e che adesso che toccava a noi, loro avrebbero dovuto rinunciare, Ludovica sempre la più spigliata interviene e propone di fare la sessione tutti insieme, loro erano 6 ragazzi, noi 4 ragazze, ogni sessione del gioco era per un massimo di 10 persone quindi tutto ok, ci presentiamo velocemente a vicenda e ad ogni partecipante viene consegnato il biglietto con il primo enigma da risolvere, l'unica cosa che aveva omesso volutamente Ludovica era che il gioco nella seconda e ultima stanza si svolgeva al buio, sapeva che avevo un pò paura ...

Entriamo tutti nella prima stanza e iniziamo tutti freneticamente a cercare degli oggetti che ci permettano di creare il nostro codice numerico per passare alla stanza successiva, una musica gradevole di sottofondo attutiva i vari bisbigli dei partecipanti, dopo circa 10 minuti sento un "clack" di una porta che si apre, mi giro e vedo un ragazzo uscire e il conta persone luminoso segnare il numero 9, ai successivi "clack" non ci ho più fatto caso perchè ero concentrata a risolvere il mio enigma, ma sono sempre stata una frana in queste cose, passati diversi minuti alzo gli occhi e il contatore segnava 1, voleva dire che ero rimasta solo io nella prima stanza, finalmente ci siamo, il codice è 7865, lo digito nella tastiera la luce diventa verde ed arriva il "Clack", leggo il bigliettino con il prossimo enigma, apro la porta che si richiude subito dietro me in automatico e mi trovo nella seconda stanza che era completamento al buio tranne la luce rossa sopra la porta e il conta persone che segnava il numero 6 , grido Ludovica non me l'avevi detto che parte del gioco si svolgeva al buio, lei non risponde, forse era tra i 4 partecipanti già usciti dalla stanza o non voleva farmi sapere che c'era ancora, mi sento scontrare, scusa mi dice una voce maschile, scusa te gli dico io, quella cretina della mia amica lo sa che io al buio ho paura, tranquilla dammi la mano e risolviamo insieme il tuo enigma così fai presto ad uscire mi risponde lui, il suo timbro di voce mi ha subito rassicurata, per un attimo mi sono sentita in colpa con il mio futuro marito che non avrebbe certo gradito ma in quel momento avevo bisogno di non sentirmi sola, abbiamo iniziato a cercare al buio gli oggetti, era molto simpatico e sono passati diversi minuti nei quali la sua mano non ha mai lasciato la mia, sento "Clack", mi giro dalla porta e vedo il conta persone luminoso segnare 2, gli dico siamo rimasti solo noi, lui mi risponde, finalmente!

Sento l'altra sua mano passarmi dietro la schiena e poi velocemente tenermi la testa per accompagnare la mia bocca sulla sua, lo so avrei potuto almeno fare un po' di resistenza ma il trovarmi al buio senza sapere chi fosse lui e lui chi fossi io, mi faceva sentire meno in colpa e mi sono lasciata andare, le nostre lingue hanno iniziato ad aggrovigliarsi, le sue mani hanno iniziato ad esplorare tutto il mio corpo, le sue dita sono arrivate li in un attimo passando sotto la mia gonna e ha iniziato a sditalinarmi divinamente, io a quel punto mi sono sentita una vera porca senza precedenti, gli cerco il pacco nei pantaloni, è già barzotto, gli tiro giù la cerniera, lo tiro fuori glielo smanetto un po', poi mi inginocchio tenendolo con una mano per non perdere il contatto e me lo prendo in bocca iniziando a succhiarglielo, ad un certo punto mi tira su in piedi, mi gira, mi inclina il busto un pò in avanti, mi solleva la gonna, giù le mutandine e me lo infila tutto dentro mentre con le mani mi strapazza le tette poi mi sussurra, posso venirti dentro? Prendo la pillola, non ti fermare, gli rispondo io. Si si siiiiiiii, scopami scopami scopamiiiiiiii, vengoooooo, ancora due o tre colpi e sento godere anche lui. Me lo toglie e mi dice, devo confessarti che avevo già risolto i nostri enigmi ma aspettavo che fossimo soli, il tuo codice per aprire la porta è il 3468, sei stata fantastica!

Anche tu gli rispondo io e mentre mi risistemo i vestiti sento "Clack" e il conta persone indicava 1, era uscito dalla stanza, mancavo solo io, mi avvino alla porta, metto il codice, prendo il biglietto per l'ultimo enigma, lo leggo tramite la luce emessa dalla tastiera illuminata ed entro nell'ultima stanza, dove accanto al conta persone che segnava 7, erano illuminati anche i minuti che mancavano alla fine della sessione che erano 20, i primi 5 li ho passati immobile in piedi a ripensare a che zoccola ero stata poi mi sono bastati altri 5 minuti al buio per risolvere il mio enigma, vado dalla porta che segnava ancora 3 persone presenti, inserisco il codice, Clack, apro e mi trovo Ludovica davanti alla porta che mi fa i complimenti e mi dice, le altre due stordite delle nostre amiche sono ancora dentro, i ragazzi le dico io? Sono già andati via tutti e ci hanno ringraziato per averci fatto giocare insieme, ti è piaciuta la sorpresa? Non sei arrabbiata con me perché non ti ho avvisato che c'erano due stanza al buio? Mi è piaciuta tantissimo e non me la scorderò mai, rispondo io, grazie Ludovica!!!!

 

 

Posted in Racconti Erotici By

Oink